Castelsardo

IL CENTRO STORICO DI CASTELSARDO
IL CENTRO STORICO DI CASTELSARDO

Tra i centri storici più interessanti della Sardegna , ricco di angoli caratteristici e dominato dal medievale Castello dei Doria, è Castelsardo, rigoglioso borgo marino in una posizione strategica al centro del golfo dell'Asinara, nella Baia dei Tramonti.
Non si può rinunciare, per la gioia degli occhi, a una passeggiata nei suoi vicoli dove come tesori incastonati appaiono palazzi,chiese e monumenti che testimoniano il bagaglio storico del paese roccaforte sul mare. 
Queste viuzze dette "carrugi" si snodano partendo dalle coste per inerpicarsi fino alla bellissima Rocca Bellavista,fortezza del XIII secolo, dove dalla sua parte più alta si ha una visuale a 360° che fa l'occhiolino alla Corsica... una visuale da togliere il fiato, meta preferita da tutti i turisti che da decenni scelgono Castelsardo, centro che oggi,nel 2015 rappresenta la Sardegna per il Borgo più bello d'Italia!
La cittadella antica è interamente racchiusa da una cinta muraria con un ingresso nella parte alta della muraglia esposta a sud e una seconda a nord verso il porto. Oggi le vecchie prigioni del maniero sono sale per mostre d'arte e pittura come la famosa sala XI,sede di importanti congressi che ospitano importanti dibattiti a livello internazionale (recentissima la presenza di Vittorio Sgarbi per "Un'Isola in rete").
Non è raro incontrare, lungo il percorso per giungere al Castello, le donne del posto sedute fuori casa a intrecciare con magistrale abilità  i tipici cestini della zona, di cui si ha una variopinta e ricca esposizione presso il Museo dell'Intreccio dove vengono anche descritte l'arte della panificazione, del dolce tipico, della vita domestica, della pesca, del mondo agricolo e della pastorizia, attraverso oggetti relativi che provengono da tutta la Sardegna.
Tra i tesori lungo i selciati medievali compaiono rivolti verso l'orizzonte blu, la Cattedrale di Sant'Antonio Abate,santo patrono del paese, con la pregiatissima pala d'altare del Maestro di Castelsardo, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie con il trecentesco crocifisso ligneo più antico della Sardegna noto come Cristo Nero,i palazzi antichi restaurati come  La Loggia  e quello di Eleonora d'Arborea.
Un impareggiabile viaggio sulle tracce della memoria (con le rievocazioni in costume delle battaglie medievali sceneggiate in estate e il Lunissanti della Settimana di Pasqua) che si sposa con la bellezza della natura, con il profumo del mare che circonda l'atmosfera, con i colori accesi dell'artigianato, con la finezza dell'oro e del corallo...